Nell’affascinante città di Porto, al nord del Portogallo, si è svolto il X Convegno Europeo di Sessuologia.

Il Convegno è stato organizzato dalla Federazione Europea di Sessuologia (EFS) e dalla Società Portoghese di Sessuologia Clinica.

Tra i tanti lavori presentanti un contributo di notevole interesse è stato offerto dal Prof. Bianco sulla nuova nosografia dei disturbi sessuali.

Sempre da menzionare il Simposio sugli aspetti psico-sociali e culturali del transessualismo. Il Prof. Giami ha discusso la nuova proposta in merito alla possibilità di cambiare la denominazione di Disturbo dell’Identità di Genere (che appartiene al DSM-IV) con Incongruenza di Genere (che potrebbe essere riportato sul DSM-V) e dei limiti che questa nuova nomenclatura continuerebbe a portare. Successivamente la Prof.ssa Benestad ha espoto il lavoro che stanno portando avanti nel loro Centro in cui lavorano con bambini, adolescenti e adulti che decidono di iniziare un percorso di “transizione”. In particolare ha fatto riferimento alla necessità di lavorare con le scuole, le famiglie, il gruppo dei pari in modo da rendere questo percorso il meno “traumatico” possibile da un punto di vista emotivo e psico-sociale. Come ultimo intervento il Prof. Valerio ha portato un contributo inerente il lavoro che loro svolgono con i soggetti che decidono di intraprendere questo tipo di percorso, sottolineando la necessità di avere un “protocollo” al fine di poter lavorare in modo congruente in tutte le diverse situazioni che si presentano loro.

La nostra associazione ha portato diverse presentazioni orali tra cui una ricerca che aveva lo scopo di indagare in che modo un evento traumatico quale l’ictus, avesse potuto cambiare il funzionamento sessuale in un gruppo di soggetti di diverse età, un lavoro importante sul rapporto tra sessualità e chirurgia estetica e sulla sessualità delle persone tetra e paraplegiche.

Stefano Eleuteri ha presentato un lavoro sulle preferenze sessuali online confrontando un gruppo di studenti svedesi con un gruppo di studenti italiani.

Uno spazio interessante è stato quello dedicato alla Sessuologia in Italia con diversi interventi tra cui quello di Roberta Giommi che ha presentato un contributo su un nuovo modello di educazione sessuale; Domenico Trotta ha presentato un lavoro sulle disfunzioni maschili illustrando diversi casi clinici e spiegando il suo modello di intervento.

Un ultimo importante avvenimento in questo Congresso è stata la proclamazione del nuovo Presidente dell’European Ferderation of Sexology (EFS) la Prof. Chiara Simonelli alla quale vanno le nostre più sentite congratulazioni.

Dott.ssa Anna Cornelio, Dott.ssa Roberta Grassotti

Diritti Riservati – Vietata la pubblicazione senza il consenso degli autori