In un contesto produttivo sempre più competitivo, ove il cambiamento costituisce un fenomeno che segna le organizzazioni in modo continuo, l’attenzione ai supporti formativi costituisce la leva primaria per assecondare processi evolutivi e di miglioramento.

E’ pertanto di centrale importanza che le persone e le organizzazioni sviluppino sempre più le competenza nel proprio lavoro, tramite strumenti quali il Management e l’Assessment.

Il Management punta allo sviluppo del profilo competitivo attraverso una gestione attenta e mirata delle persone, alla valorizzazione di competenze manageriali specifiche e all’implementazione delle conoscenze necessarie all’assunzione sempre più consapevole ed efficace del proprio ruolo professionale a tutti i livelli.

L’Assessment, nato come processo valutativo, si è evoluto nella più moderna funzione di “wellness”, che permette, attraverso percorsi guidati, non solo di ottenere la valutazione del proprio stato di forma, delle competenze e delle capacità, ma anche di usufruire nell’ambito dell’azienda di programmi e stimoli che possano aiutare a conseguire rapidamente il miglioramento della prestazione e dell’allineamento tra obiettivi personali e necessità aziendali.All’interno di questo nuovo linguaggio si strutturano le nuove sfide di dialogo tra aziende e persone.

Una struttura definita di Assessment all’interno delle organizzazioni, inoltre, non è più solo uno strumento utile per l’azienda, ma è funzionale anche al dipendente, mettendolo in condizione di eseguire sistematicamente il check up delle sue competenze e di comprendere meglio come orientare il suo sviluppo.Con suddetti approcci metodologici é possibile realizzare obiettivi aziendali e personali quali :

  • Ottenere maggiore livello di reciproca conoscenza del “chi sono”, oltre al “cosa faccio”,
  • Dare valore simultaneamente a persona e impresa,
  • Creare cultura sulla cura e sviluppo delle competenze,
  • Valorizzare ed indirizzare i percorsi formativi,
  • Ottimizzare i modelli di valutazione delle prestazioni,
  • Creare squadre manageriali del futuro.

Dott.ssa Elena Isola
Diritti Riservati – Vietata la pubblicazione senza il consenso degli autori